La Cooperativa Minotauro ha stipulato una convenzione annuale con la ASL di Milano per la valutazione e la presa in carico psicologica dei minori sottoposti a procedimento penale, su segnalazione degli operatori dell’Ufficio di Servizio Sociale per i Minorenni e del Centro di Prima Accoglienza di Milano, afferenti al Dipartimento per la Giustizia Minorile.

Il progetto raccoglie un’eredità ventennale di lavoro nel penale minorile da parte degli psicoterapeuti del Minotauro.

L’equipe che lavora a questo progetto è coordinata da Alfio Maggiolini, autore e curatore del recente volume, edito da Cortina, “Senza paura, senza pietà. Valutazione e trattamento degli adolescenti antisociali”. Il modello di intervento è particolarmente innovativo: per superare il tradizionale pessimismo della letteratura sull’efficacia dell’intervento in questo ambito occorre sviluppare prospettive di lavoro che recuperino la dimensione evolutiva ed il significato soggiacente l’imputazione penale anche più efferata o più apparentemente priva di senso. Inoltre, la cornice penale in cui avviene l’intervento ne determina la notevole specificità. Lo psicologo lavora in stressa sinergia con gli assistenti sociali, gli educatori e tutti gli altri professionisti che si interfacciano sul caso, per proporre dei progetti di messa alla prova orientati ad intervenire proprio sui bisogni criminogenici sottostanti l’imputazione penale, di cui è essenziale recuperare la dimensione simbolica.

 

Scopri di più sui Servizi-Psico-Socio-Sanitari